Insalata russa con maionese senza uova

Ingredienti:
- 1\2 bicchiere di latte di soia
- 400 ml di olio di mais (ho provato anche con quello EVO e di girasole ma
non è la stessa cosa sia per gusto che per consistenza)
- 1 cucchiaio di aceto di mele
- 1 limone piccolo (solo il succo)
- 1 o 2 cucchiaini di senape (dipende dal tipo che avete a casa e dai
propri gusti)
- sale q.b.

- 2 patate medie
- 2 carote
- 1/4 di cime di un cavolfiore
- 3 cucchiai di piselli (ho usato quelli in barattolo)

Preparazione:
Tagliare patate e carote a quadratini (il più piccolo possibile) , le cime
a pezzetti piccoli e cucinatele qualche minuto in pochissima acqua con il
coperchio con un pizzico di sale (non lessate ma tipo cotte al vapore).
Devono mantenere una certa consistenza dunque controllare spesso il grado
di cottura.
Una volta cotte lasciarle raffreddare.

Con il frullatore ad immersione “montare” il latte di soia ed aggiungerci a
filo l’olio.
Questa operazione dura qualche minuto (inizialmente sembra che l’olio sia
troppo).
Quando è tutto ben “montato” aggiungete il resto degli ingredienti
(aceto,senape,limone e sale) e frullate ancora per un paio di minuti.
Aggiungete la verdura alla maionese e lasciate riposare in frigo per alcune
ore (meglio un giorno intero).

Marmellata di arance e canditi

Con tutte quelle arance appena acquistate, perchè non fare un po' di buona marmellata?
E magari anche i canditi?

Marmellata - Ingredienti: per ogni kg di arance, 1 kg di zucchero.
Togliere alle arance la buccia e le parti bianche. Tagliare quindi la buccia sottilissima e farla bollire 4 o 5 volte, ogni volta per 5 minuti, cambiando sempre l'acqua. Tagliare poi le arance, prima in quattro e poi a fettine, eliminando i semi. Metterle quindi in una pentola con la buccia e lo zucchero e cuocere per circa 45 minuti, finché la marmellata sarà di giusta consistenza. 

Ricetta già provata. Io di solito non uso tutte le bucce perchè sono troppe. Se ho a disposizione arance con la buccia spessa, con quella in eccesso faccio i canditi.

Tagliare la buccia, anche con la parte bianca, a striscie di 1/2 cm. Metterle in una terrina e coprirle d'acqua. Cambiare l'acqua per 3 giorni e al 4° scolare. Mettere le bucce con pari peso di zucchero in una pentola, coprire a pelo con acqua e far bollire piano, fino a quando è tutta evaporata. Stenderle in un piatto a raffreddare; quando sono tiepide spolverarle con dello zucchero; quando sono fredde e asciutte metterle in vasi.
I canditi si possono fare anche con le bucce di limoni.
Durano fino a 2 anni.

Budino simpatico e leggero con agar agar

Ingredienti:

2 succhi di frutta
1 pizzico di sale
1/2 cucchiaino di alga agar agar

Procedimento:


Sciogliere l'alga in poca acqua, mettere a bollire il succo con il sale aggiungere l'acqua con
l'alga sciolta e lasciare bollire 4 minuti, versare negli stampini e far raffreddare.


Escono dei simpatici budini alla frutta

Se volete provate con latte di soia e il procedimento è simile

Altra idea:  mettere all'interno anche un po di marmellata di ciliege così
sembra un budino con la frutta dentro.
Simpatico e leggero

Torta al cacao senza latte e senza uova


Ingredienti:
250 gr di zucchero
250 gr di farina
80 gr di cacao amaro in polvere
1 bustina di cremortartaro
succo di mela q.b.

Versare in una terrina lo zucchero, la farina, il cacao amaro e il
cremortartaro. Sempre mescolando, aggiungere un po' alla volta il
succo di mela finchè l'impasto non risulta morbido (come quello della
torta magherita).
Versare nella tortiera e cuocere in forno a 180° per circa 40 minuti.

Cucinare con gli scarti

Segnalo un sito internet che mi è sembrato molto interessante: http://www.ecocucina.org/.

Qui viene insegnato a cucinare piatti accattivanti utilizzando le parti del cibo che normalmente vengono buttate nella spazzatura. Ogni ricetta rispetta 3 regole fondamentali:

1) La base di ogni piatto è uno scarto o un avanzo;

2) Gli ingredienti extra utilizzati per la realizzazione sono le cose che comunemente si trovano nelle nostre dispense come uova, latte olio, pane ecc;

3) La preparazione è semplice e veloce.

Per fare un esempio, c'è la ricetta del dado vegetale preparato con tutte le parti avanzate delle verdure. Costo della ricetta meno di un euro!

 

 

 

Torta senza glutine e latticini al "cioccolato" (senza cioccolato)

TORTA SENZA GLUTINE E LATTICINI AL
“CIOCCOLATO” (senza cioccolato)

Ingredienti (in ordine di utilizzo):
3 uova
200 gr di zucchero, anche integrale
3-4 cucchiai d'olio di oliva extravergine
un pizzico di sale
30 gr di farina di carruba
70 gr di farina di castagne
150 gr di farina di riso integrale
qualche goccia di succo di limone (a piacere)
una bustina di cremortartaro
acqua o succo di mela q.b.

Mescolare in una ciotola le uova con lo zucchero e aggiungere poi gli altri
ingredienti uno alla volta sempre mescolando.
Se necessario aggiungere qualche cucchiaio d’acqua o di succo di mela per
ammorbidire l’impasto.
A piacere aggiungere frutta secca nell’impasto o per decorare.
Cuocere in forno a 170°-180° per 45 minuti circa.

Buon appetito!

Gnocchi di zucca

Ingredienti :

 1 zucca

farina bianca,
2 uova,
formaggio grattugiato,
1 noce di burro per ogni porzione,
salvia.


Preparazione:


1- Tagliare la zucca a fette di 1 cm, pulirla dalla buccia e dai semi. Disporre le fette su una placca da forno ricoperta da un foglio di carta da forno, salare quanto basta e infornare a 160 ° per circa 20/30 minuti. Per capire quando è cotta, aprire il forno e provare a schiacciare la zucca con una forchetta, se è morbida vuol dire che è pronta. A questo punto si può togliere dal forno e si deve lasciarla raffreddare.

2- Con una forchetta schiacciare bene la zucca, unire le uova, la farina (quantità variabile a seconda delle dimensioni della zucca),  sale, pepe e amalgamare bene il composto fino a formare un composto abbastanza morbido.

3- Portare a ebollizione dell'acqua salata e aggiungere un cucchiaio di olio per non far attaccare gli gnocchi  e nel frattempo in un tegame far sciogliere del burro con la salvia. Prelevare il composto con un cucchiaio e farlo scivolare nell’acqua bollente. Procedere velocemente con tutto l’impasto.

Una volta nell'acqua il meccanismo di cottura è lo stesso di tutti gli gnocchi, quando vengono a galla sono pronti. A mano a mano che affiorano e si passano direttamente nella pentola col burro e salvia.

4 – Servire e spolverare di formaggio grattugiato (a  piacere si possono condire anche con sugp di pomodoro e parmigiano grattugiato).

 

Dolce (poco dolce e salutare) di Giuseppina

Mescolare 750 ml di succo d'arancia (o altro succo di frutta o frutta
frullata), aggiungere mezzo bicchiere di olio di oliva, sale q.b., farina
quanto richiede, 3/4 (tre quarti) cucchiaino di bicarbonato, 70 gr di noci
spezzate o mandorle o uvetta, a piacere.
Infornare a 180° per 30 minuti circa.

Ricetta fornita da Giuseppina dell'azienda agricola Bersani

 

Joomla templates by a4joomla