COMUNICATO STAMPA Espressione di solidarietà e compartecipazione verso le associazioni prese di mira dai gruppi neofascisti

Cari gasisti dopo i fatti di Como che vedono la nostra città di Lonigo come covo dei naziskin

 

http://www.laprovinciadicomo.it/stories/como-citta/como-irruzione-dei-naziskin-alla-riunione-sui-migranti_1262757_11/

vi comunichiamo che con il gruppo Filtro abbiamo aderito a questo comunicato stampa fatto da Chiara Ballan per i gruppi che aderiscono alla Festa dei popoli e che sono solidali con gli ultimi del mondo. Lo abbiamo fatto da parte di tutto il nostro gruppo Gas. Speriamo siate daccordo tutti. Antonella, Paola, Margherita,Lorella, Emanuela

COMUNICATO STAMPA
Espressione di solidarietà e compartecipazione verso le associazioni prese di mira
dai gruppi neofascisti
All’Italia di tutte le generazioni,
a tutte le persone che hanno trovato in Italia un’altra casa,
a tutte le persone che soffrono e stanno cercando un’altra casa,
a quanti combattono ogni giorno per costruire un mondo di Pace
A voi vogliamo lanciare un messaggio forte che possa arrivare a superare gli effetti delle azioni di
ingiustificabile violenza che in questi giorni hanno avuto luogo.
Siamo cittadini leoniceni profondamente convinti che la Pace sia un processo in cui ognuno di noi
deve diventare protagonista e vogliamo rendere noto che Lonigo, la Città che in questi giorni viene
riconosciuta come il baricentro del neofascismo veneto, è un luogo dove centinaia di persone vivono
ogni giorno con l’obiettivo di lasciare questo posto migliore di come l’hanno trovato.
All’associazione Como Senza Frontiere e a tutte le altre associazioni soggette a provocazioni simili
al blitz di alcuni giorni fa, va tutta la nostra solidarietà. Vorremmo anzi spingerci oltre il rischio di
vuoto retorico di questa espressione manifestando la nostra compartecipazione allo stupore e alla
pacatezza che si è dimostrata di fronte a parole tanto spietate.
Attraverso il nostro lavoro quotidiano nelle associazioni, religiose e laiche, non stiamo facendo una
“gara al ribasso”, siamo convinti di non essere “soloni dell’immigrazionismo ad ogni costo” né
“pseudoclericali irretiti dalla retorica moralista” né “figli di una patria che non amiamo più”. Certo,
anche noi siamo consapevoli che il mondo in cui viviamo ha bisogno di una svolta e siamo pronti
a ricercare insieme la costruzione di un cambiamento radicale, ma siamo anche assolutamente
certi che non è attraverso le ideologie del passato che possiamo migliorare il nostro presente né il
nostro futuro. Quelle ideologie hanno già perso, in quanto ignorano deliberatamente il valore
cardine dell’umanità: il riconoscimento incondizionato di ogni essere umano.
Noi desideriamo coltivare un futuro, vogliamo immaginare uno scenario umanamente ed
ecologicamente sostenibile, condividendo le nostre idee, le nostre esperienze e le nostre emozioni,
nessuno escluso, e impegnarci per renderlo ogni giorno possibile.
Non è un sogno ma l’unico modo di vivere pienamente la nostra realtà: lasciarci coinvolgere dalle
sfide dell’accoglienza, dell’integrazione, dell’ascolto e dell’impegno, per arrivare ad essere una
comunità capace di crescere umanamente in relazioni di incontro, solidarietà, ricerca
compartecipata di alternative e possibilità, capace di andare oltre a limiti e paure per far sì che ad
ognuno sia concessa la possibilità di vivere una vita piena, nel totale riconoscimento della propria
dignità e dei propri diritti.
Lonigo, 1 dicembre 2017

 

Joomla templates by a4joomla